Massaggio Decontratturante

Il massaggio svedese decontratturante trae le sue origini dal massaggio Greco Romano, questo veniva applicato sugli atleti greci prima della gara per migliorare perfomance e agilità e dopo la gara per defaticare i muscoli dallo sforzo eccessivo.

Qual è lo scopo del messaggio svedese decontratturante?

L’applicazione del massaggio decontratturante in una specifica zona del corpo permette di rilasciare la tensione cronica della muscolatura. Le parti del corpo sulle quali si va operare più frequentemente sono la zona cervicale, dorsale, lombare o sulle gambe. Il massaggio può estendersi poi su tutto il corpo producendo un rilassamento muscolare generale.

Cos’è una contrattura muscolare?

Il corpo umano è soggetto a contratture. Queste sono il risultato di una azione inconscia difensiva del cervello. Quando avviene una eccessiva sollecitazione del tessuto muscolare e il conseguente superamento del limite di sopportazione, il muscolo o un gruppo di muscoli tendono a stirarsi e a contrarsi. Si sviluppa in seguito un indurimento della fascia muscolare percettibile perfino al tatto e provoca uno stato di dolore.

Una contrattura muscolare può accadere:

  • quando non abbiamo riscaldato in modo idoneo e sufficiente i muscoli che andremo a sollecitare,
  • quando non abbiamo raggiunto una preparazione fisica idonea allo sforzo da sostenere,
  • quando chiediamo al nostro corpo sollecitazioni eccessive,
  • quando facciamo dei movimenti bruschi e violenti,
  • quando soffriamo di squilibri posturali e muscolari,
  • quando manchiamo di armonia e coordinazione nei movimenti,
  • quando siamo soggetti a problemi articolari.

La contrattura, non causando una lesione anatomica alla fibre, è da considerarsi la meno grave tra le lesioni muscolari acute. Il massaggio può rivelarsi un vero e proprio tocca sana per il nostro corpo.

Le tecniche del massaggio decontratturante.

Il massaggiatore andrà ad operare sull’area specifica dove rileva la contrattura al fine di scioglierla. Egli esercita varie tecniche esercitando una pressione commisurata al tipo di contrattura verificata al tatto delle proprie mani. In tal modo egli aiuta il corpo ad espellere dai tessuti i prodotti di scarto e l’acido lattico. Si consiglia di bere molta acqua per depurare l’organismo.

Alcune tecniche operano un allungamento ed un riscaldamento dei muscoli, altre stimolano la circolazione sanguigna, apportando alimento e ossigeno ai tessuti trattati, altre ancora producono un effetto rassodante e rilassante.

Quanto dura un massaggio decontratturante?

Una sessione di massaggio svedese decontratturante dura ordinariamente un’ora, in base alla problematica da risolvere e alla modalità di lavoro adottata dal professionista. Dopo il massaggio la seduta, è possibile percepire la parte trattata ancora dolorante per qualche giorno, come dopo un allenamento intensivo, non temete, il dolore passerà.

Un’ora di massaggio decontratturante ordinariamente non può risolvere tutte le contratture presenti nel corpo. Si consiglia, soprattutto in caso di cronicità, di sottoporsi a dei cicli di massaggio, abbinati ad esercizi generici, di postura ed utilizzo di tecniche di rilassamento in sinergia con una procedura kinesiologica per andare ad operare più in profondità sulle cause e sui benefici futuri.

Il massaggio decontratturante viene utilizzato nei Centri Estetici per il trattamento della cellulite e degli inestetismi dovuti ad una cattiva circolazione sanguigna.

Per un massaggio decontratturante richiedi un appuntamento (clicca qui)

Rispondi