Kinesiologia e benessere: i sorprendenti benefici sulla nostra salute

Hai mai sentito parlare

dei sorprendenti effetti salutari

della Kinesiologia?

Il più grosso limite dell’essere umano è l’ignoranza.

Chi non è stato messo a conoscenza di effettive nuove soluzioni e opportunità, capaci di migliorare il benessere psico-fisico e spirituale di una persona, si ritrova a ripetere lungo tutta la sua vita quello che sempre ha fatto. Egli vivrebbe una vita intera ignaro di poter scegliere liberamente nuove soluzioni capaci di migliorare notevolmente la sua qualità di vita.

Ma se costui un giorno provasse qualcosa di diverso e di meno invasivo per il suo corpo e  sperimentasse un trattamento kinesiologico divenendo lui stesso il testimone felice dei risultati ottenuti, costui continuerebbe ad ignorare uno strumento che ha realmente migliorato la sua vita?
Leggi tutto “Kinesiologia e benessere: i sorprendenti benefici sulla nostra salute”

Cyberkinetics, il salto quantico della Kinesiologia

Cyberkinetics

è la punta di diamante

della ricerca kinesiologica  avanzata contemporanea.

Venne sviluppata agli inizi degli anni 2000 da un ricercatore dalla mente geniale, il Dr. Alan Sales. Egli sviluppò una sua grande intuizione: mettere in sinergia la Kinesiologia con la Cibernetica, la scienza che studia le modalità di comunicazione delle informazioni ed i processi di controllo dell’omeostasi nel corpo umano.

Alan Sales

Grazie alla sua grande esperienza nella Ingegneria dei Sistemi e ad una brillante mente intuitiva e ricercatrice, Alan Sales seppe penetrare i complessi meccanismi del Sistema umano per comunicare col corpo usando la loro stessa lingua.

Egli fondo l’Institute of Cyberkinetics di Selsdon, nel Surrey dove iniziò ad trasmettere le nuove tecniche e procedure della Cyberkinetica.

La spinta di innovazione all’interno delle complesse procedure kinesiologiche e gli eccezionali risultati condussero i maggiori esponenti della kinesiologia mondiale a riconoscere il suo contributo come un vero e proprio “un salto quantico” nelle conoscenze fino ad allora raggiunte, tale affermazione fu del Dr. Alfred Schatz dell’Institut für Angewandte Kinesiologie di Freiburg (Germania).

La Keele University in Gran Bretagna attribuì ad Alan Sales un premio speciale con la seguente motivazione: “Per l’eccezionale contributo offerto alla crescita e allo sviluppo della Kinesiologia grazie alla scoperta e alla introduzione di concetti e sistemi profondamente innovativi”.

Alan Sales ha rivoluzionato la tradizionale modalità del Test Muscolare Kinesiologico fino ad allora praticato, si è così passati da una modalità binaria ad una nuova e più potente modalità ciberkinetica capace di comunicare col Sistema del corpo umano. Questa nuova modalità sviluppa e permette al Sistema del corpo umano di decifrare e controllare una infinità di processi e le loro variabili, testate lungo la gamma di movimento dell’arto coinvolto nel Test Kinesiologico e di utilizzare questa mole di informazioni e fattori che, fino ad oggi, sono stati ignorati o non considerati dalla tradizionale procedura Test Muscolare Kinesiologico (TMK) binario.

In Italia non sono molti a conoscere le straordinarie conoscenze della Cyberkinetica e con la esperienza di operare questa potente ed efficace tecnica naturale e non invasiva, capace di ottenere inaspettati ed efficaci risultati aiutando le persone a ritrovare il proprio benessere psico-fisico ed equilibrio. Offre la possibilità di ottenere preziose informazioni su squilibri muscolari, carenze nutrizionali, lesioni, allergie e intolleranze, blocchi e sabotaggi mentali ed emozionali, problemi posturali, difficoltà di apprendimento, integrazione neurologica, flusso energetico dei meridiani e dei chakra, fame nervosa, etc. prima che diventino un problema grave per il corpo, per la mente e per lo spirito, da condizionare la nostra vita e la realizzazione dei nostri progetti.

Continuiamo ad osservare e documentare i miglioramenti del benessere vitale delle persone su più livelli: fisico, mentale, spirituale.

Buona vita a tutti.

Il dr. Pierluigi Cipriani è disponibile per maggiori informazioni e trattamenti.

Una seduta di Kinesiologia ordinaria

come si svolge una seduta di kinesiologia

Se non sei mai stato da un kinesiologo, ti domanderai con curiosità: come viene condotta ordinariamente una seduta di kinesiologia? Qui potrai trovare alcune risposte alle tue domande.

Il Kinesiologo professionista, per prima cosa, ti accoglie e ti ascolta con molta attenzione per capire quale motivo ti ha spinto a rivolgerti a lui. E’ importante per te dire, con chiarezza, la tua motivazione spesso legata a varie tipologie di dolori fisici e/o a varie tipologie di disagi emozionali, e con confidenza non temere di fornire ogni altra informazione per te utile per inserirla nel contesto della seduta kinesiologica.

Tu per primo devi sapere cosa vuoi ottenere per il tuo bene.

Pertanto, prova a formulare nella tua mente lo scopo della tua seduta di kinesiologia. Nel farlo, usa un linguaggio del tutto positivo e senza il classico “non”: non vorrei stare male, non soffrire di… . Piuttosto nel formulare una frase mentale, domandati:

Leggi tutto “Una seduta di Kinesiologia ordinaria”

Introduzione alla Kinesiologia applicata

La Kinesiologia applicata

è una disciplina che trova la sua origina agli inizi degli anni ’70 negli Stati Uniti. La parola kinesiologia, deriva dal greco ed è composta da κίνησις=movimento e λόγος=scienza e possiamo tradurla con “studio del movimento”. La Kinesiologia è una disciplina che valuta la risposta muscolare al fine di ottenere informazioni sullo stato di equilibrio dell’individuo a livello fisico/strutturale, mentale/emotivo e biochimico nutrizionale. La risposta alla pressione esercitata su un muscolo nel corso di una seduta kinesiologica si basa sul principio della omeostasi, (dal greco ομέο-στάσις=stessa fissità), cioè su quella attitudine, negli esseri viventi, di mantenere ad un livello prefissato il valore di alcuni parametri interni ripristinando lo stato di equilibrio nel tempo attraverso dei precisi meccanismi autoregolatori, anche al variare delle condizioni esterne (nel nostro caso la pressione esercitata su un muscolo soggetto al test muscolare).

Leggi tutto “Introduzione alla Kinesiologia applicata”