Dito a martello del piede, che fare?

Il dito a martello colpisce l’articolazione interfalangea prossimale del secondo, terzo o quarto dito del piede. Spesso questo problema è presente in chi soffre di alluce valgo, perché quest’ultima condizione può indure una modificazione della naturale posizione delle dita de dell’avampiede. Normalmente un piede con alluce valgo è soggetto alla formazione di fastidiose callosità e causa una progressiva retrazione e flessione delle dita 

Le cause 

All’origine di questa problematica ordinariamente c’è un no coretto appoggio e movimentazione del piede al suolo e questa condizione protratta nel tempo può produrre fasciti plantari, alluce valgo e metarsalgie da sovraccarico. Altri fattori come artriti, malattie neurologiche, diabete e traumatismi possono predisporre alla formazione di deformità.

Particolare attenzione va posta sulle scarpe, non sono consigliate quelle con suola piatta o con tacchi molto alti, o con punte allungate e strette, perchë impongono al piede uno stress che va a squilibrare i muscoli coinvolti nel movimento dell’andatura. Una scarpa sbagliata e portata spesso può portare alle dita a martello.

Infine bisogna anche non sottovalutare una predisposizione congenita o ereditaria.

Tra le persone più affette troviamo quelle di sesso femminile e naturalmente quelle in età avanzata.

I calli e i duroni sono dei campanelli di allarme, perché manifestano un piede in squilibrio e spesso preannunciano la formazione delle dita a martello.

La scelta delle scarpa è importante, si consiglia che si a pianta larga e con un tacco non particolarmente alto e vistoso, ma soprattutto a casa se possibile ritorniamo a camminare a piedi scalzi o con un calzetto antisdrucciolo. 

Sintomi 

Chi ha uno o piu dita a martello tende a provare dolore quando cammina sia per questa condizione sia per la formazione associata di calli e ha difficoltà nel flettere le dita dei piedi. Le dita tendono a urtare le une sulle altre o accavallarsi soprattutto se il loro movimento è costretto in uno spazio limitato

Come prevenire

Laprevenzione rimane la migliore cura. Quindi via libera a:

  • Scarpe comode e del numero giusto;
  • Esercizi per rinforzare la muscolatura del piede e delle dita;
  • Togliersi le scarpe a casa

Come curare il dito a martello del piede

Si consiglia la visita da il proprio medico di famiglia per una visita specialistica.

Alle volte, nei casi meno gravi, anche UN MASSAGGIO SPECIALISTICO DEL PIEDE E DELL’ARTO INFERIORE può essere di conforto e produrre risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect. Call Now ButtonChiama