Kinesiologia e benessere: i sorprendenti benefici sulla nostra salute

Hai mai sentito parlare

dei sorprendenti effetti salutari

della Kinesiologia?

Il più grosso limite dell’essere umano è l’ignoranza.

Chi non è stato messo a conoscenza di effettive nuove soluzioni e opportunità, capaci di migliorare il benessere psico-fisico e spirituale di una persona, si ritrova a ripetere lungo tutta la sua vita quello che sempre ha fatto. Egli vivrebbe una vita intera ignaro di poter scegliere liberamente nuove soluzioni capaci di migliorare notevolmente la sua qualità di vita.

Ma se costui un giorno provasse qualcosa di diverso e di meno invasivo per il suo corpo e  sperimentasse un trattamento kinesiologico divenendo lui stesso il testimone felice dei risultati ottenuti, costui continuerebbe ad ignorare uno strumento che ha realmente migliorato la sua vita?

Proprio per questo sempre più oggi la Kinesiologia sta riscuotendo l’interesse attivo di molte persone, che amano informarsi e scoprire nuove opportunità per migliorare il proprio benessere.

Sorprendenti sono le risorse offerte dalla Kinesiologia nella individuazione e risoluzione delle cause di differenti disagi della persona. Le cause scatenanti il disagio si trovano ad un livello più profondo rispetto ai sintomi esterni del disagio o della malattia ed è a questo livello che va ad operare la Kinesiologia.

La Kinesiologia tutt’oggi è sconosciuta alla maggioranza della popolazione.

Certamente molti non ne hanno mai sentito parlare, altri sono condizionati dalla diffidenza verso tutto ciò che è nuovo e sconosciuto, altri ancora hanno incondizionatamente accettato, senza verificare di persona, un giudizio negativo altrui spesso pilotato da chi non vuole che le potenzialità della kinesiologia vengano conosciute.

Certo, la kinesiologia potrebbe mettere in discussione il modo di pensare comune. Accade come per ogni grande scoperta, ci costringe ad evolvere i nostri orizzonti abitudinari per comprendere la realtà in un modo diverso da quello a cui eravamo abituati.

Per esempio: quando stiamo male, per guarire prendiamo una pastiglia e quando il malessere è   più complesso andiamo opportunamente dal medico, il quale ci prescrive le medicine e le cure necessarie. Se facciamo bene attenzione, quando andiamo dal medico, tutta la attenzione viene posta sulla malattia e sui suoi sintomi, il medico si prende cura della malattia e ci propone la soluzione migliore per guarire. Raffreddore, mal di stomaco, pressione altra, diabete etc. … che io sia Andrea o Marta non fa nessuna differenza, è la malattia che va curata e quindi prendiamo i rimedi contro di essa.

La Kinesiología, al contrario, non si concentra sulla malattia ma sulla persona, nella sua unicità. La malattia o un disagio psico-fisico, il più delle volte, è solo la conseguenza esteriore di uno squilibrio che riguarda direttamente quella persona in questo preciso momento della sua vita. Essa interviene proprio sui fattori-causa scatenanti, alcuni di essi sono inconsci, altri dimenticati nel passato.

La Kinesiologia si concentra sul singolo individuo. Essa ritiene che la persona stessa è la risorsa da cui ottenere la guarigione, e non univocamente da una pastiglia.

La Kinesiologia va a stimolare ed attivare

la naturale e sorprendente capacità di autoguarigione

presente in ogni persona,

orienta verso comportamenti salutari e corretti,

promuove il pensiero positivo e motivazionale.

Ogni corpo umano è dotato, infatti, di un sistema complesso, intelligente e sapiente che si attiva autonomamente tutte le volte in cui  la nostra sopravvivenza viene messa a rischio.

La Kinesiologia, sta suscitando sempre maggior interesse nel mondo proprio perché è in grado di dialogare direttamente con questo sistema innato per attivare processi naturali di autoguarigione, senza sostituirli con interventi esterni, spesso invasivi e pieni di controindicazioni.

La Kinesiologia è scientifica e comprovata da anni di studi e sperimentazioni. Essa si serve del “Test Muscolare Kinesiologico sia binario che analogico”. Esso consiste in un particolare stimolo pressorio effettuato in corrispondenza a muscoli specifici modulato da informazioni che solo un esperto e competente kinesiologo, con una ottima formazione accademica può gestire.

Esiste, infatti, tutta una attività a noi inconscia in continua elaborazione nel nostro corpo, 24 ore su 24. Non essendone coscienti, non significa che essa non esista. Pensate, in ogni attimo il nostro corpo viene mantenuto in equilibrio ed in posizione eretta tramite stimoli di sensori e passaggi di informazioni tra apparato  muscolare e cervello. Ogni muscolo è in continuo dialogo con il nostro cervello per mantenere la “omeostasi”, si tratta di quell’equilibrio dinamico che corregge, in modo automatico ed a noi inconscio, tutti gli squilibri che accadono a livello strutturale, fisico e psichico. Proprio per questo rapporto dinamico col cervello, i muscoli rappresentano una fondamentale via di accesso e di comunicazione con tutti i disagi in atto nel profondo di ogni singola persona.

Non si vuole con questo assolutamente sconsigliare di andare dal medico assumendo le medicine prescritte e di sottoporsi alle cure diagnosticate, al contrario invitiamo tutti a rivolgersi al proprio medico di fiducia e di sottostare alle sue indicazioni. Accanto al medico, in spirito di collaborazione e non in alternativa, si pone la Kinesiologia, certa di offrire un aiuto concreto ed efficace nel promuovere le risorse della persona stessa in vista della sua guarigione donando sensibilmente una sensazione di benessere integrale.

In tal senso la Kinesiologia Applicata iniziata dal Dr. George J. Goodheart nel 1964, oggi si è specializzata in tantissimi campi:

  • Risolve con successo problematiche fisco-strutturali legate all’apparato muscolare e scheletrico,  alla postura.
  • Aumenta notevolmente le performance psico-fisiche degli atleti nelle grandi competizioni (già dai XIII Giochi olimpici invernali disputate a Lake Placid nel 1980).
  • Aiuta a trovare una corretta alimentazione specifica per ogni individuo.
  • Interviene nelle allergie.
  • Migliora le condizioni degli organi interni, dell’apparato cardio circolatorio, ghiandolare, immunitario, respiratorio, digestivo.
  • Risolve complesse problematiche psicosomatiche legate alle emozioni ( per esempio: fobie, attacchi di panico, squilibri nella propria personalità emotiva).
  • Spazia nel Neurotraining (Andrew Verity) per chi vuole ottenere il meglio dalle propria vita, migliorando il proprio pensare, sentire ed agire per ottimizzare i propri progetti.
  • e molto altro ancora.

Oggi la ricerca ha portato la Kinesiologia contemporanea a fare un salto di qualità grazie ad Alan Sales. Egli ha applicato le conoscenze della cibernetica, la scienza che studia la comunicazione ed il controllo dei processi nel corpo umano e nelle macchine, ai processi del sistema innato umano. (leggi il mio articolo: Cyberkinetics, il salto quantico della Kinesiologia).

Non restare anche tu tra quelli che non conoscono o non si informano, scrivimi, sarò felice di risponderti. Poni anche qui sotto all’articolo le tue domande e le tue riflessioni.

Chi ha provato gli incredibili risultati ottenuti dopo una seduta di Kinesiologia oggi non ne può più fare a meno.

Rispondi